More stories

  • in

    Balcani occidentali, Borrell agli Stati: “Allargamento nella regione è l’unica prospettiva”

    Bruxelles – I Paesi membri UE stanno continuando a temporeggiare su dossier che andrebbero trattati come prioritari, e il tempo a disposizione sta finendo. È questo il rimprovero dell’alto rappresentante per gli Affari esteri e la politica di sicurezza, Josep Borrell, ai ministri degli Esteri europei, troppo disattenti su una parte d’Europa su cui l’Unione si gioca futuro e credibilità. “È la prima volta da due anni che il Consiglio Affari Esteri prende una posizione sui Balcani occidentali, è ora di guardare alla regione in ottica geo-strategica”. Uno sfogo che riassume le difficoltà a lavorare sul file nonostante il ripetere ai Paesi balcanici di essere a un passo dall’obiettivo.
    Al termine del Consiglio Affari Esteri di oggi (lunedì 10 maggio), l’alto rappresentante UE ha ribadito una volta di più come l’allargamento verso i Balcani occidentali sia “una delle nostre priorità strategiche” e lo dimostra il fatto che oggi questo punto sia stato discusso anche prima del rapporto con gli Stati Uniti nella lotta ai cambiamenti climatici, due temi – clima e relazioni transatlantiche – in alto nelle agende delle capitali. “C’è stata una lunga discussione”, ha spiegato Borrell in conferenza stampa, che tra le righe ha coinvolto la questione del presunto non paper della Slovenia sul completamento della dissoluzione dell’ex-Jugoslavia. Non è un caso se i ministri hanno ribadito con fermezza il “rispetto dei confini e della regione in generale“, mentre Borrell ha aggiunto che “non ci devono essere dubbi sull’integrità e la sovranità della Bosnia-Erzegovina”.
    L’alto rappresentante UE per gli Affari esteri e la politica di sicurezza, Josep Borrell
    Ma la questione è più complessa e coinvolge le difficoltà dell’Unione nel farsi percepire come presenza affidabile sia a livello di distribuzione dei vaccini anti-COVID, sia come garante di un futuro europeo per i Balcani. “Sul fronte della pandemia COVID-19, dobbiamo ricordare costantemente che stiamo donando i vaccini, non li stiamo vendendo“, è stato il secco commento di Borrell, “e soprattutto non mettiamo condizioni a chi li riceve”.
    Sul fronte della prospettiva europea, invece, “c’è bisogno di un impegno politico più forte con i nostri partner nella regione“. Per Borrell è necessario rinforzare la “narrativa positiva” sull’attuazione delle riforme che garantiscono l’accesso all’Unione, ma anche i Paesi membri devono fare di più. “Oggi abbiamo parlato a livello teorico, adesso bisogna prendere azioni concrete“, perché “non possono passare altri due anni prima di rivedere i Balcani occidentali nell’agenda del Consiglio”. C’è bisogno di aprire i quadri negoziali con Albania e Macedonia del Nord, portare avanti i negoziati con Serbia e Montenegro, liberalizzare i visti per i cittadini del Kosovo e stimolare il processo di riforme costituzionali in Bosnia ed Erzegovina: “Parleremo di tutto questo con i leader balcanici a Bruxelles la settimana prossima“, ha anticipato Borrell.
    Scendendo più nel dettaglio, l’alto rappresentante UE ha dichiarato che “la Bulgaria è stata incoraggiata a trovare una soluzione con la Macedonia del Nord, perché Skopje ha rispettato tutte le condizioni e tutti gli altri ministri sono d’accordo” (spegnendo per il momento le ipotesi di una separazione dei dossier Albania-Macedonia per permettere a Tirana di andare avanti più velocemente). Mentre il dialogo tra Serbia e Kosovo “riprenderà entro la fine di giugno” ed è stata scartata qualsiasi ipotesi di ripartenza dei negoziati su presupposti diversi da quelli del 2020, come ventilato dai nuovi leader kosovari: “Devono studiare il dossier con attenzione e possiamo dare loro tutte le informazioni di cui hanno bisogno”, ha puntualizzato l’alto rappresentante Borrell.
    La posizione dell’Italia
    Da quanto si apprende a Bruxelles, durante il Consiglio Affari Esteri il ministro italiano Luigi Di Maio ha avvertito che “dopo l’eccellente risposta data nella prima fase della pandemia”, l’Unione Europea “si sta giocando la credibilità nei Balcani occidentali”. Questo perché non si riesce a trovare una soluzione alle difficoltà nell’aiutare la regione attraverso l’invio di vaccini. “Si sta generando un sentimento di sfiducia nei confronti dell’Unione Europea“. Secondo Di Maio, non bastano i messaggi di sostegno e lo dimostra il fatto che “la nostra postura politica è troppo debole rispetto all’impegno finanziario elevato” nella penisola.
    Il ministro degli Esteri italiano, Luigi Di Maio
    Al centro dell’intervento del ministro degli Esteri italiano c’è “l’adozione di conclusioni sui Balcani occidentali” e soprattutto il “rilancio del processo di allargamento” dell’UE nella regione. “Appare ancor più urgente, alla luce del rinnovato attivismo di attori terzi che possono facilmente riempire il vuoto creato dalle nostre indecisioni“. Nonostante non si possano “né creare scorciatoie, né diluire le riforme”, allo stesso tempo va evitato un circolo vizioso per cui l’assenza di una prospettiva europea concreta “rallenti o arresti il progresso dello Stato di diritto”, ha aggiunto Di Maio.
    Da parte dell’Italia c’è l’impegno per rivitalizzare il processo di allargamento, attraverso un “documento recentemente predisposto, con messaggi-chiave”. Il primo punto è lo sblocco dello stallo sull’adozione dei quadri negoziali con Albania e Macedonia del Nord. Il secondo passo, l’avanzamento nei negoziati con la Serbia, “in occasione della Conferenza intergovernativa di fine giugno”. L’UE non potrà permettersi di ignorare “quella che resta la domanda più forte che proviene dalla regione”, ha concluso il ministro italiano, con una nota sinistra: “Senza risultati sul fronte dell’allargamento, sarà difficile stabilizzare definitivamente la regione”.

    L’alto rappresentate duro con i ministri degli Esteri: “Non possono passare altri due anni prima che il Consiglio prenda una posizione sulla regione”. Rispetto dei confini, non si separano i dossier Albania-Macedonia del Nord e ripresa del dialogo Serbia-Kosovo entro fine giugno

  • in

    Navalny avvelenato, il Consiglio dell’UE adotta sanzioni contro 6 stretti collaboratori di Putin

    Il presidente russo, Vladimir Putin, con il vice-capo di stato maggiore dell’esecutivo presidenziale, Sergei Kiriyenko
    Si tratta di Andrei Yarin, capo della direzione per gli Affari interni dell’amministrazione presidenziale, il suo braccio destro, Sergei Kiriyenko, due vice-ministri della Difesa e altri due funzionari. Nella lista anche l’Istituto statale coinvolto nella produzione dell’agente chimico somministrato all’oppositore

  • in

    Bielorussia, non c’è unanimità sulle sanzioni. Cipro frena e i ministri degli Esteri non decidono

    nomfupQuello che trovo sempre straordinario delle elezioni è il rovesciamento totale, repentino dei luoghi comuni in altri luoghi comuni

    Antonio_TajaniCi vediamo tra poco a #portaaporta! @RaiUno https://t.co/HDYKWu4xJR

    MalmstromEURT @VeraJourova: History is being written in #Belarus – thanks to the immense courage of Sviatlana #Tsikhanouskaya and all the brave women…

    vonderleyenGood discussion with Peter Piot, our special advisor on #COVID19, on the evolution of the pandemic.We’re keeping a… https://t.co/d4s7Mt7Uv4

    TimmermansEUAs #ClimateWeek begins, I spoke with CEOs about our new 2030 target. Something’s in the air and it’s great to see b… https://t.co/7CbmfVAly9

    Antonio_TajaniIl centrodestra nel 2017 governava 3 regioni. Nel 2020 ne governa 15. Ora ci aspettiamo che il governo inizi a coll… https://t.co/U2nLnHbHwE

    M5S_EuropaDa anni i cittadini chiedevano Istituzioni più snelle ed efficienti e per anni i partiti hanno voltato loro le spal… https://t.co/D0cGrXd8ar

    VDombrovskisTransatlantiskās attiecības ir nozīmīgākā tirdzniecības plūsma pasaulē – tās preču & pakalpojumu tirdzniecības vērt… https://t.co/zS3gjlasos

    cristinascarfiaMatteo #Salvini che cita @TgLa7 il Giudice #Livatino e che lo fa tra le varie ed eventuali è semplicemente nauseant… https://t.co/CyH3IrHeyd

    VDombrovskisRT @LRZinas: Tirdzniecībai ir jābūt ne tikai brīvai, bet arī taisnīgai, intervijā uzsvēra Eiropas Komisijas prezidentes izpildvietnieks @VD…

    cristinascarfiaRT @AlRobecchi: +++ ULTIM’ORA +++ Renzi-Calenda-PiùEuropa, inviata una squadra di spelelogi

    JosepBorrellFOur ambition is clear: we want a stronger EU-Africa partnership. At informal development ministers meeting next wee… https://t.co/xHgrHvDL1T

    PaoloGentiloniBella serata. Grazie a chi ha combattuto. Grazie @nzingaretti

    ftbrusselsLawyers offer Johnson help to break state aid impasse in EU talks https://t.co/kOHUbckIwB

    nomfupRT @maddai_: L’applauso per @EugenioGiani, arrivato alla sede del PD di Firenze per dichiarare la vittoria in Toscana?? https://t.co/BrW3dX…

    eurodeputatipdRT @itinagli: Oggi ho partecipato a un interessante dibattito sulle tassazioni con @PaoloGentiloni e @OlafScholz. Credo che una riforma fis…

    TheProgressivesWith all the repression against Belarusian people under Lukashenko, it is regretful that EU Foreign Affairs failed… https://t.co/l3WbUOks5F

    JosepBorrellFDuring meeting of EU Foreign Ministers #FAC, we stressed our solidarity with the people of Belarus in their democra… https://t.co/RaOzBb5Mjw

    eu_eeasOver 1.5 billion children are out of ? school and at least 1 in 3 cannot access remote learning. In the midst of… https://t.co/Bbm6VA2GTy

  • in

    Tensioni tra Grecia e Turchia nel Mediterraneo orientale, Berlino tenta la mediazione

    MalmstromEURT @PIIE: Despite steady progress since 1997, women remain elusive among the leadership of publicly listed firms. If current trends continu…

    CSpillmannSi @PhilHoganEU démissionne, ce qui est annoncé, @vonderleyen doit elle confier le portefeuille commerce à son suc… https://t.co/LJcjnvetm7

    JosepBorrellFI thank @jensstoltenberg for his presence with EU defence ministers today. EU-@NATO cooperation remains crucial. In… https://t.co/r3aGgwKbfB

    SyedKamallRT @H2Europe: Jaguar Land Rover is embarking on a serious #hydrogen power research project with the aim of developing #fuelcell-powered ver…

    MalmstromEURT @PIIE: If you missed the discussion with Robert Zoellick on his new book “America in the World: A History of U.S. Diplomacy and Foreign…

    CSpillmannRT @Enthoven_R: Il y a quelques mois encore, on était des milliers à rire de bon coeur des incultes qui s’indignaient de ce titre. Désorma…

    CSpillmannRT @SophieintVeld: Indeed EU Commissioners are independent and not accountable to national governments. Only @EU_Commission President can m…

    M5S_EuropaLe dimissioni di #Hogan da @Trade_EU sono doverose e rappresentano un monito anche ai politici nostrani. I cittadin… https://t.co/Fnz3dGVjpF

    CSpillmannRT @ilfoglio_it: Le dimissioni di #PhilHogan rimangono un rischio per la Commissione europea. Il commissario al Commercio lascia dopo il Go…

    CSpillmannRT @matdemees: Paris, mais aussi Marseille, Nice, Montpellier +plages des environs. Tous les touristes/vacanciers belges qui en reviennent…

    CSpillmannRT @quatremer: La télévision irlandaise annonce la démission de @PhilHoganEU. Étonnant.

    CSpillmannRT @tconnellyRTE: I’ll have an interview with @PhilHoganEU on tonight’s Nine TV News on @rtenews on tonight’s dramatic announcement

    CSpillmannQui peut limoger @PhilHoganEU ? @vonderleyen avec l’approbation du collège https://t.co/MetLZLjzP4

    JosepBorrellFWe reviewed @EUNAVFOR_MED. Operation Irini has proved his value and impartiality, following UN mandate, contributin… https://t.co/uoXTMKvJmw

    MarcoPiantiniRT @AICursaru: Excellent panel discussion @forumalpbach with experts on the EU overcoming the #COVID19 crisis and its vision for the contin…

    CSpillmannRT @LithuaniaInEU: #Internet disruptions in #Belarus became part of Lukashenko’s regime modus operandi. Detention and violence against pe…

    CSpillmannLa planète rose https://t.co/O8nMaYnQYF

    ftbrusselsEU trade commissioner set to resign after furore over Irish dinner https://t.co/dIS986HfdX

    CSpillmannRT @ptebibel: Enrico Letta à #LaREF20 “Michel Barnier ne pouvait pas le dire mais moi je vais vous le dire : nous n’aurions pas pu aboutir…

    CSpillmannRT @franakviacorka: ”Give me my flag!” — 73 years old Nina Bahinskaja wants her flag back from riot policeman. She is known for her partici…

  • in

    UE-Turchia, Borrell: “Esploriamo nuovi modi per ridurre le tensioni”

    Josep Borrell, alto rappresentante UE per la politica estera e di sicurezza e Mevlut Çavuşoğlu, ministro degli Esteri turco [Ankara, 6 luglio 2020]
    Continuano le frizioni alimentate dalla politica estera aggressiva di Ankara nel Mediterraneo orientale. Resta aperto il canale diplomatico dell’UE, che condanna la riconversione della Basilica di Santa Sofia in una moschea